Storie di Noi N.8

“Ci eravamo detti addio. Addio per sempre. In quella densa giornata inquinata, dove il rumore del traffico, si miscelava al suono pesante dei ricordi. Ad ogni semaforo, percepivo una fitta al cuore tale da fermare il passo. Ero convinta di poter tornare indietro di sentirti ancora dentro al mio corpo come un tempo. Io e te, eravamo una cosa sola, pezzi di cosmo sparsi all’infinito, forme di energie antiche, che per destino si incrociarono. Ma il tempo si rivelò ingannatore, nemico di questo amore. Innalzò cancelli e pareti, senza smettere. E così le nostre mani, intrecciate come rami, si staccarono sempre più, fino a dileguarsi nel vento e nello spazio.

Quel pomeriggio, rimasi ferma sull’asfalto, impacciata e confusa, consapevole di quanto avevo perso, della magia che fui costretta a lasciare alle spalle. Non avevo forza nel proseguire, ne volontá per indietreggiare. Ero ferma, paralizzata e vuota. La cittá si apriva in mezzo a file di macchine in coda, che borbottavano con clacson invadenti e carburante infuocato. 

Per me invece, c’era solo aria fredda, strade silenziose senza vita, con una moltitudine di persone frettolose, intente solo a camminare. Nessuno mi vedeva, nessuno mi sentiva, perché quello stesso giorno, io persi la vita. Fu il cielo a rapirmi, a raccogliermi con amore. Con lo stesso amore scelse di arrestare il mio battito, proprio lì dove poche ore prima, tu mi dicesti addio… addio per sempre, uccidendomi dentro!”

Storie di Noi... by Luce Argentea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...