Vi Porto Con Me…

Per me è ora di andare. Levo le ancore, alzo la marea e poi aspetto che si riabbassi da sola. Voglio che l’acqua arrivi dappertutto e che il mio amore sia ovunque voi andiate.

Farò l’impossibile per renderlo fattibile. Lo so che la mia volontá vale quanto un fiammifero acceso; troppo breve per l’immenso buio circostante e troppo piccolo per illuminare tutto quanto.

Ma é giusto provarci.

D’altronde é da quando sono blogger che mi pongo questo obiettivo; tamponare ciò che sanguina. Far capire dov’è la luce e rimpicciolire quel volgare volume di problemi insorti nel rumore.

Tuttavia, anche io mi perdo. Confondo il Sole con le lucciole e la foschia con l’oscurità di un momento. Divento cupa, e smaltisco litri di adrenalina in un secondo. Cado rovinosamente dentro ad una botola dove il ristoro non risale alcuna china.

Ma non é grave. É solo una questione di turni. Chi ha il sereno come regola di vita, tra poche ore si batterà contro il fuoco, ma chi si dimena fra le spine avrà poi placido riposo.

Nell’anima ho un contachilometri datato che di strade ne ha calcate a bizzeffe. Si è consumata a furia di sgommare. Ma il problema qui non sono io, bensì il mondo con cui mi paragono. Oramai è noto che le comparazioni uccidono i più sensibili poiché distruggono castelli, indurendoli di colpo.

É l’handicap di chi non trova l’aggancio, di chi cammina con troppo slancio senza potersi unire a qualcuno di veramente valido. Uno scotto da pagare per coloro che di amore vivono ma non sanno mai a chi darlo. Pochi lo apprezzano; i più lo scartano, convinti di non averne ancora bisogno. Poi ci ripensano, si ravvedono, tornano sui loro passi e lo pretendono indietro.

Al ritorno a sorprenderli sará il vuoto, anticipati da qualcuno di più furbo, che con l’amore ci ha fatto addirittura la scarpetta. Grato fin da subito a Dio per quel che gli è concesso.

Adoro gli animi così: con il timbro speciale e mai impuro. Che se si arrabbiano é per una buona ragione, che se rinunciano a qualcosa é solo perché non hanno più pazienza di aspettare. Che se si innamorano di te, te lo dicono ma quando chiudono una porta non se ne pentono.

Amo i passionali che si mordono dentro. Pregni di sentimento vulcanico, che freme molto prima che le labbra parlino. Amo chi si distingue e poco gli importa di essere diverso.
Amo l’accensione di tutte quelle spie mentali e fisiologiche, tipico di chi ha un’anatomia potente, a prescindere dagli interventi.

Nel nostro virtuale, la fisicitá manca e forse anche la qualitá. Nel reale poi l’affetto è cagionevole di suo; si ammala di continuo e perde immunitá a valanghe. Ci tocchiamo, ci baciamo, senza mai percepire niente. Il nostro apparato emotivo si é spento in un lampo e così invecchiamo, parata dopo parata.

Ma io vado per un’altra terra, dritta verso la speranza. Non mi arrendo alla prima burrasca, ma lotto per i miei diritti e i miei desideri. Lotto per essere felice e per dare quella fetta di felicitá anche a chi mi sta vicino.

Ci rivedremo a Gennaio 2021, con nuovi articoli e il #booktrailer di Sara Purpura – sperando sia un anno migliore di questo – .

Intanto vi lascio fra le note di “Another Earth” di Christoffer Franzen; la musica con cui ho inciso questo mio pensiero, ritrovando la libertá.

Ascoltatela con calma… io sarò lì.

Grazie per le belle persone che siete. Il mio cuore resta aperto a voi, seppur distante.
Vi abbraccio forte. Ma voi non dimenticatemi.

A presto.

Luce Argentea

5 risposte a "Vi Porto Con Me…"

    1. Dolce e cara Nina… Sempre bello sentirti. No la foto con il marr non sono io… Io sono quella che vedi nel Logo di WordPress. La foto in bianco e nero. Ti è piaciuta la sinfonia fi Christoffer Franzén? Ti stringo forte carissima. Bacione e passa un buon inizio anno. Spero di trovarti al mio ritorno

      Piace a 1 persona

      1. Che carina che sei.. Molto volentieri grazie Nina… Puoi prendere tutto ciò che desideri. La mia porta é sempre aperta per me. Se dovessi avere bisogno di qualcosa… Sai dove trovarmi. Ti stringo forte forte. Bacione. 💋💋❤

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...