Life

Poi, d’improvviso, rimani esterrefatto da qualcosa di impronunciabile. Appena lo declami va in letargo ma se rifiuti di sentirlo ecco che ti incastra.

Tingi i tuoi pallori in un mare di scuse ma sai bene cos’é, e da dove proviene.

Non tornerai indietro, perché dal fronte sei già scappato e l’ovile di cui tutti parlano non é altro che una becera cartolina.

Andare avanti é ancora peggio. I nascondigli sono rasi al suolo e la luce ustiona persino il pudore. Cosí scopri che pure la vita si imbarazza delle tue crociate. Esausta dalle invasioni perpetue dove il confine tra ego e ingiustizia non ha avuto sentenza.

Ma smuovere ciò che é immobile, é uno dei nostri compiti e sbiadire quelle sbavature risintonizza le frequenze.

Perché la solitudine é matta: rende forte uno squilibrato e tramuta un caduco in Sansone. 

Life by Luce Argentea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...