Thoughts…

Pochi metri quadrati bastano a farti toccare il fondo.
Un tavolo, una sedia, una finestra o un telefono. Oggetti comuni da cui sei circondato e che spesso sostengono le tue solitudini.

Sul tavolo appoggi i gomiti stanchi, sulla sedia ti afflosci, dalla finestra scorgi il sole, le nuvole, ammiri il pallore della luna. E al telefono non ci stai con nessuno se non per chiamare parenti curiosi.

Brontoli davanti a un muro bianco dove l’esistenza sembra fondersi con lui. Appiccichi polpastrelli timidi e palmi saldi, mentre ti mostra emozioni che non mangi, persone che non hai al fianco. Quel muro sa tutto di te. Troppe sono le giornata trascorse a parlargli e a fingere che sia una presenza vera. Troppe le confessioni e le brutte parole. Una valle di lacrime e palpitazioni profonde che non voleranno via, almeno fino a quando non gli darai le ali.

Se ti avvicini al suo scheletro, le immagini che tenevi strette iniziano a galleggiarti fra le pupille e la commozione ti allaga dentro. Gli fai domande che non trovano risposte ed esprimi valutazioni che mai verranno confutate. Ti ascolta in silenzio, muto come i pesci che tieni nell’acquario.

Torto o ragione, fermezza o indecisione per lui non farà alcuna differenza, poichè la tua voce si disperderà e tu sarai ancora lo stesso fragile che non ammette di esserlo.

Quando sei isolato, vivi a fatica perchè oltre la staccionata non c’è un cuore che ti salva, nè un prossimo sollievo. Ma inquietudini duplicate in serie, che ti solcano l’animo e formano rughe.

Pieghe affossate dal mal prosieguo delle cose e che divengono dure quanto il cemento che tocchi.

Thoughts…. by Luce Argentea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...