Storie Di Noi N.34

Ed eccoci qui, a guardare le stelle cadenti. Immersi nell’infinito che risucchia tutto, pure noi.

Abitiamo in un appartamento piccolo e a fatica ci sopportiamo. Siamo cenere ammucchiata in un angolo, clandestini che si spartiscono poltrone e televisore, birra e sigarette. Una comunione obbligatoria, in cui le emozioni divorziano dall’estasi.

Il soggiorno oramai ci divide e ci spiazza. Il bagno è piccolo e ci stiamo stretti. Il letto si è raffreddato e non ricorda più i nostri sudori. Nemmeno il tonfo delle testate sui cuscini, quando le risate ci mordevano la pancia.

Purtroppo è da un po’ che non scricchiola. Ha perso quella fragranza gradevole di bucato. È finto, con le sue solite lenzuola dipinte sopra. Qui le follie sono senza nicchia. Non si gode e gli orgasmi sono sputi. Lingue simili al vapore e passioni che finiscono prima ancora di cominciare.

L’altro ieri per esempio, ci abbiamo riprovato: nudi sul letto. Tu sopra di me, disorientato, ed io che ti accarezzo per stemperare la tensione. Ma niente. Tu mi tocchi, ma non sento niente. ( Che ci posso fare? Non è mica colpa mia.)

Tu ed io insieme, anche se insieme lo siamo fuori, per semplice apparenza. Presi dall’ansia di doverci conoscere fino in fondo e magari scoprire di essere diversi e per nulla complici.

Nessuno di noi due sa farsi compagnia. La nostra è una frustrazione infondata, ma così estesa da farci dimenticare la meraviglia assaporata nei periodi migliori.

Nel frattempo le stelle splendono, ma non ci scaldano. Sigillano la luce e muiono a causa sua. Donano la loro vita in nome dell’ultima linea accesa e poi precipitano, verso una terra ammalata. Uno strato di macerie umane, dove amarsi è chimera.

Sono troppe le braccia annerite dal distacco. Troppi gli amori truffaldini che copiano relazioni perchè non sanno costruirsele.

Ma io e te, arrivati a questo punto che facciamo? Cosa siamo? (Sai, ultimamente me lo chiedo spesso). Chissà se c’è un posto adatto a unirci, o una casa capace di lisciare tutti i difetti.

Chi lo sa cosa ci aspetta. Se andremo avanti coesi oppure di nuovo separati.

Storie Di Noi by Luce Argentea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...