Piccole Riflessioni

Raggiungi il tuo fulcro e non avere paura. Sotto il tuo acciaio c’è magma che scorre e calore che esplora. Scava sempre più giù, dove il rumore non balla la sua musica, ma si invaghisce dell’onda ancora sorda.

“Essere” spaventa. Perchè essere è tante cose.
Quando sei, lotti l’incongruenza del non essere. Abbatti il corrotto e l’intero niente. Se sei stato solamente una cosa, porterai il peso di ciò che non hai saputo essere.
Spettinerai l’ingombro che ti ha impedito di vincere, rendendo l’ira una spietata sovrana. D’altronde è proprio il singolo a divenire moltitudine. Ed è la moltitudine che forgia l’essenza.

Difatti non esiste un solo noi, ma tanti noi distinti nell’uno e serve slegarli dall’intreccio per farli muovere in parallelo.

Assegnare un compito a ciascuno di questi e formare una potenza.

Piccole Riflessioni by Luce Argentea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...