Vita Stropicciata

Chiedo alla vita di essere clemente, di non alitare scompiglio ma solo brividi.
Chiedo alla vita di aspettarmi, mentre mi ostino a inseguire sogni.Chiedo alla vita di non remarmi contro, di non uccidermi l’animo, perchè nessuna pianta può crescere senza le sue radici.
Chiedo alla vita di ascoltare i miei rimproveri, le mie provocazioni, di dare peso ai verbi che urlo e all’amore che continuo a sperperare.

Chiedo alla vita, di essere vita vera e non la sua copia.
Di non diramarsi in proiezioni, perchè non saprei che farmene.
Chiedo alla vita di smetterla di usare sagome, scie o sembianze.
Non sono una storia da strappare, ma un foglio di carta con nome, istinto e sangue.
Chiedo a lei, di essere sincera, di non trarmi in inganno, di non vendermi a basso costo, ma di assegnarmi il valore più onesto.

Chiedo a lei di non sottovalutarmi, di non deridermi, perchè è proprio quando ignori qualcuno che ti sfugge di mano.
Chiedo a lei di scegliermi senza provare pena, senza chiedere carità, senza fare scommesse o baratti.

Chiedo di ricordare ciò che mi sottratto,
che raramente mi ha concesso
e quello che continua a scordarsi di dare.

La mia memoria è granitica e non vola mai via.

Luce Argentea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...