Scintille di Poesia

Respiro.
Respiro piano e mi illudo della vita che inalo.
Sento la schiena piegarsi e il freddo mordere le ossa.

Mi chiedo quanto tempo resti prima che affoghi,
quante volte slegherò i capelli nel vento,
prima del tocco di una pioggia.

Respiro ancora. Inspiro e sospiro.
Intrattengo grida per non perdere la fede,
taccio per vendetta,
fingo per giustizia.

Le prigioni hanno sbarre di silenzio,
mura trasparenti, invisibili all’uomo.

Scintille di Luce Argentea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...