Non Dimentichiamoci…

Ti presi in braccio
per cancellare il peso della terra e dell’aria.
Lo feci per intrappolare il tuo istinto di evasione,
un laccio stretto, insistente,
che ti uccide ad ogni scelta.

Non riuscivi ad affrontare le correnti,
ma sapevi bene come eluderle.
Il tuo motto era andarsene,
e mai restare.

Per un attimo
i nostri imperfetti equilibri
furono la stabilità.
La colonna portante
di tutti gli intoppi,
di tutti i silenzi,
di tutti i niente.

Avremmo potuto cadere
e rotolare lontani,
ma in quell’abbraccio
c’era la forza necessaria,
per ritornare ad amarci.

Poesie Luce Argentea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...