Myself

 

Quando il buio viene a cercarmi, busso forte alla Luce, e le chiedo di entrare. Non risponde nell’immediato. Lei vuole essere corteggiata, desiderata. Voluta ad ogni costo, oltre la coltre nera delle insicurezze. Pulsa forte, in ogni direzione, senza mai penetrarmi. Se forasse il mio corpo, diverrei astro, e sappiamo bene quanto le stelle non durino nel giorno. Invisibili agli occhi del Sole, ma preziose sorelle per la Luna.

Ed io non posso dimorare in lei, nessuno ne è all’altezza. Meglio camminare al suo fianco, notte dopo notte, giorno dopo giorno. Meglio baciarla sul capo e ringraziarla del suo calore. Stare a fissarla qualche secondo, giusto il tempo di ricaricare le energie, e poi serrare la finestra sul mondo e ritornare nel mio.

La luce illumina ogni paura sommersa. Porta a galla il fango sopra il cuore, risanandolo. La Luce ci protegge dalle spade dei cattivi. Brucia ombre fino a farle evaporare.

Statele vicino, anche quando vi scottate. Anche quando scoprite cosa il buio voleva rapire.

Myself by Luce Argentea

 

2 risposte a "Myself"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...