Il Bene e Il Male

Una onesta collaborazione sociale in un mondo corrotto. Relazioni che profumano di famiglia, di intima e sofisticata sintonia. È cosi che dovrebbero instaurarsi i rapporti veri, quelli profondi e discreti. Una interazione fra dare e ricevere, senza alcuna eccezione. Eppure ancora oggi, tutto questo pare utopia. Una meta lontana, privilegiata. Le energie dei buoni propositi, crolla in pochi istanti, per erigere muri di ostilità e guerra. Ci uccidiamo a vicenda, ci mentiamo a vicenda, spacciandoci per sostenitori saggi del buon vivere, mentre alle spalle nascondiamo scenari inimmaginabili.

La verità é, che a questo mondo, essere felici diventa sempre più improponibile, una spontanea e immorale negazione. Vi é una incensurata lotta fra il bene il male. Uno scontro fra due mondi capace di lasciare scie immense di cadaveri a terra. Fa paura la confusione creata fra queste due realtà, spesso scambiate di posto, oserei dire travestite l’una delle sembianze dell’altra, senza alcun segno distintivo. Pare complicato sapere cosa é giusto, o cosa é sbagliato perché impariamo a nuotare nel caos, destreggiandoci in un insolito disordine mentale. E così dimentichiamo i valori veri e seppelliamo emozioni. Diamo spazio all’era della glaciazione, sterminando la natura.
Fingiamo di stare bene, anche se nel cuore sta per scoppiare l’apocalisse. Sviluppiamo spalle larghe quanto un continente intero, senza conoscerne i confini. Diventiamo duri come fossili, maseriamo tristezze fino a non romperci più. Ma lo scalpello dei tormenti non si ferma, vuole trovare una crepa dentro noi, per poterci spaccare.
E quel fatidico giorno, arriva sempre. Cadiamo in mille pezzi, mentre all’interno é rimasta quella tenerezza che non ricordavamo. Oramai ripartiamo da zero, sentendoci alleati della vita. Perché é dalla vita che si ricomincia sempre, senza chiedersi più nulla.
Adesso doniamo nuove vite a chi sfiora la morte. Regaliamo energia a chi vuole spegnersi e chissà quante altre persone incroceremo, prima di divenire ancora scrigni rocciosi, che attendono solo il calore dell’amore, per disciogliersi nuovamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...