Compatibilità

3f513adb9f516d9ca82992f5daac9935.jpg

A volte la vita, ci costringe ad affrontare cambiamenti, a recuperare parti rotte che credevamo perse. Mentre respiriamo aria di cambiamento, ci sentiamo scaduti, come pezzi di ricambio o toppe di una stoffa rammendata.

C’é chi va, c’é chi viene, c’é chi ritorna. Improvvisamente, le persone con cui eri particolarmente in sintonia, prendono altre strade, girano l’angolo, in cerca di ambizioni a te sconosciute. Credevi di possedere le stesse qualità, che ci fosse un’ accomunanza caratteriale, carismatica. Invece scopri l’esatto opposto, una voragine di caos sottostante, che in qualche modo cerca di confonderti e inghiottirti. Succede a volte, di sbagliare la mira, di scambiare l’amore per una sola stima. Di errare l’identikit, sparametrando ogni aspettativa. Ma dove risiede il confine tra evoluzione e inganno? Queste idee preventivamente formulate, poggiano su basi solide, o é tutta colpa di un coinvolgimento emotivo? Ho riflettuto a lungo su questa tematica e credo di aver trovato la via per la risoluzione. La mia teoria si basa sull’identificazione dell’incastro. Come incastro si intende, la compatibilità animica, energetica, che ci porta ad allinearsi sulla medesima frequenza. Ebbene, l’essere umano, funziona un po’ come un satellite, in quanto riesce a comunicare solamente quando intercetta la stessa antenna ricettiva sulla sua linea d’onda. In pratica, se la persona con la quale ci rapportiamo, appartiene ad una cerchia “comunicativa” diversa, non potranno mai avere in dotazione lo stesso traduttore. Dunque, per quanto ci possa ledere il cuore, e far riemergere strazianti ricordi, coloro che scelgono di staccarsi dal nostro filo conduttore, é bene lasciarli andare. Trattenerli procura solamente l’effetto opposto. Forse per loro, é giunta l’era del rinnovo, il momento della metamorfosi, che gli permetterà finalmente di spiccare il volo. Forse, costringerli a non partire, rallenterebbe la loro crescita, complicando le fasi di progressione.

Questo intestardirsi verso il volere del destino, innesca sistemi controproducenti in grado poi di riversarsi sul nostro sistema ricettivo, ma soprattutto, sulla sfera emotiva. Legarsi a qualcuno che nemmeno lontanamente ci appartiene, é come permette alla vita di sgretolare ciò che di buono abbiamo costruito.
Impariamo a non infiltrarsi dentro a fessure troppo strette, dove la luce viene meno, ma semmai, a mettere a fuoco quei dettagli utili a migliorare il passaggio. Le persone che scelgono strade diverse o opposte alla nostra, non per forza ci dicono addio. Li ritroveremo sicuramente altrove, in un altro posto, in un altro tempo. Dobbiamo avere il coraggio di far scorrere le acque, e attendere il loro ritorno.

 

2 risposte a "Compatibilità"

    1. Vero… é proprio cosi. La nostalgia é un sentimento impossibile da frenare. Si scatena in maniera violenta in quei momenti in cui ci rendiamo conto che le persone stanno cambiando. Un cambiamento che noi non riusciamo ad accettare. Ciao carissima, piacere di averti sul mio blog. Grazie di essere passata.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...